Nice2meetU: Italianesi


Parte il progetto Nice2meetYou che vuole far conoscere le diverse comunità di studenti e studentesse stranieri che sono presenti nel nostro Ateneo e nella nostra Città.
Pensato e realizzato dal Progetto Cittadinanza Studentesca, l’International Place, lo Europe Direct Siena NIce2meetYou vuole mostrare alla nostra comunità e a quella cittadina che gli studenti stranieri sono una grande opportunità di sviluppo non solo culturale per tutto il territorio.La Borto Locandina Bozza 3
Si parte con la comunità di studenti e studentesse originari dell’Albania e iniziamocon uno spettacolo teatrale di grande livello e di grande spessore vincitore di diversi premi. Si tratta di ITALIANESI di Saverio La Ruina e della compagnia calabrese Scena Verticale . Una tragedia dimenticata che accomuna in un solo destino italiani e albanesi raccontata magistralmente da uno dei più bravi attori teatrali d’Italia. Appuntamento imperdibile mercoledi 27 novembre ore 21.0 0 Aula Magna del Rettorato dell’Università di Siena. L’iniziativa ha il patrocinio dell’ Ambasciata della Repubblica dell’Albania in Italia. L’ingresso è gratuito.

Presentazione di ITALIANESI in italiano

Esiste una tragedia inaudita, rimossa dai libri di storia, consumata fino a qualche giorno fa a pochi chilometri dalle nostre case. Alla fine della seconda guerra mondiale, migliaia di soldati e civiliitaliani rimangono intrappolati in Albania con l’avvento del regime dittatoriale, costretti a vivere in un clima di terrore e oggetto di periodiche e violente persecuzioni Con l’accusa di attività sovversiva ai danni del regime la maggior parte viene condannata e poi rimpatriata in Italia. Donne e bambini vengono trattenuti e internati in campi di prigionia per la sola colpa di essere mogli e figli di italiani. Vivono in alloggi circondati da filo spinato, controllati dalla polizia segreta del regime, sottoposti a interrogatori, appelli quotidiani, lavori forzati e torture. In quei campi di prigionia rimangono quarant’anni, dimenticati. Come il “nostro” che vi nasce nel 1951 e vive quarant’anni nel mito del padre e dell’Italia che raggiunge nel 1991 a seguito della caduta del regime. Riconosciuti come profughi dallo Stato italiano, arrivano nel Belpaese in 365, convinti di essere accolti come eroi, ma paradossalmente condannati ad essere italiani in Albania e albanesi in Italia.

Presentazione di ITALIANESI in albanese

Ekziston nje histori jo e njohur per te gjithe, e fshire nga librat e historise. ekziston nje e vertete qe ka ndodhur jo shume larg vendit tone,italise. Pas luftes se dyte boterore, shume ushtare dhe civile italiane ne pamundesi per tu larguar mbeten brenda vendit. Me ardhjen e regjimit komunist, u gjenden te detyruar te jetonin ne nje klime tensioni dhe shume here ishin objekt persekutimi dhe dhunimi. Te akuzuar per kryerje veprimesh kunder regimit,shume here denoheshin dhe dergoheshin ne itali. Gra dhe femije mbaheshin te internuar neper kampet komuniste vetem per faktin qe ishin grate dhe femijet e ushtareve italiane. Jetonin te rrethuar nga tela me gjemba,te kontrolluar nga polizia dhe sigurimi i shtetit,te nenshtruar pyetsoreve te ndryshem cdo dite,punes te forcuar dhe.